Emozioni....da Brividi...

15 settembre 2007

Quante storie ci passano accanto...sono lì...sulla bocca di tanta gente...eppure nessun suono arriva a te...e ti perdi per questo la possibilità di ascoltarle...ti perdi la possibilità di entrare dentro di loro...ti perdi la possibilità di porti delle domande...di capire qualcosa di più degli altri e di te...di emozionarti ancora una volta...
Da più di dieci anni vivo in questa città che nonostante sia talmente diversa dai miei luoghi natii, mi è entrata dentro...ne amo soprattutto il mare...ne amo la vitalità, ma anche la pigrizia a volte...e ne amo le belle persone che conosco...
Ma non ne conosco le storie...e questo mi dispiace...
Ieri notte, grazie ad una nuova persona che ho conosciuto, sono stata ad ascoltare una storia su questa città...una storia che ha visto la sua nascita un secolo fa più o meno...e che come tutte le cose, mischia realtà e fantasia, fatti e immaginari...una storia che parte da una statua su una tomba e si espande...racconti di vita di un tempo lontano...ma intatti nel fascino anche oggi...
E il racconto, accompagnato da musica, si è tenuto in un luogo decisamente suggestivo...uno stupendo orticello recuperato allo scempio dell'abbandono, accanto al cimitero...
Si si...avete capito bene...di notte accanto al cimitero...e alla fine era d'obbligo andare a vedere la statua attorno alla quale sono nate le storie...e così...passeggiata notturna nel cimitero...l'emozione è stata fortissima...talmente forte che fisicamente mi sentivo come se la mia pelle fosse attraversata da scariche elettriche...curiosità....paura...e sorpresa per la scoperta di un posto che non immaginavo così bello da un punto di vista artistico...il liberty domina tutta la città...non pensavo fosse anche nell'arte funeraria...
La bimba che aspetta ha incantato ancora...

14 Hanno subito L'Incantesimo:

Mario ha detto...

Finalmente ho capito dove abiti. Viareggio è una bella città. Ci sono stato molti anni fa, non la ricordo ma ricordo che mi è piaciuta. Soprattutto il lungomare.
Ma non sapevo di questa storia. Veramente suggestiva.

Ciao!
m.

Dani ha detto...

Bè da vera bruja non potevi non subire il fascino dei cimiteri di notte..poi la storia è fantastica...
da ragazzo andavo sempre al Verano a studiare,il cimitero monumentale di Roma,una sera sono rimasto chiuso dentro...è stato affascinante..credo sia nato lì il mio amore per tutto ciò che è "oltre"per tutto quello che non si "vede"ma esiste e ci circonda delicatamente...
un beso Bruja...

digito ergo sum ha detto...

Oh, ma anche a te capita di pensare che, in fondo, si viva per quelle scariche che ti attraversano la schiena per arrivare al cervello (che siano orgasmi emotivi?), quelle che fanno fare "la ola" ai peli delle braccia?

PS: Questo vale, soprattutto, per chi ha le braccia coi peli ;-)

Un abbraccio

ELLE ha detto...

mi hanno sempre affascinato i cimiteri. Lì ci sono sepolte molte persone che hanno vissuto. Chissà qual'è stata la loro storia in vita. Ciò che amo dei cimiteri? Il silenzio.

chit ha detto...

Il luogo ha sempre un'importanza fondamentale nel racconto, inscindibile!

Prescia ha detto...

mmmm..
bellissimo...
solo che io me la farei sotto al cimitero la notte....
mi lascerei troppo suggestionare...
mi perdo grandi emozioni lo so...
:(

Angie ha detto...

Ma la vita senza "Brividi" che Vita è?..hai fatto bene ad andare..
;-)

Baol ha detto...

Io sono sempre stato un osservatore perchè sono convinto che ognuno porti con sè una storia (bella o brutta che sia)...com'è bello sentire quei brividi.
Ciao!

Blue Rose ha detto...

Ciao Bruja, la statua ha un che di incantato sul serio, e poi ho sempre avuto un debole per le storie che si narrano di generazione in generazione, adesso sarei curiosa di sapere questa storia... comunque a leggere sono venuti dei brividi pure a me, non certo di paura, ma di emozione.
Magari un giorno la scrivi, la leggenda, che dici ?
Ciao !

lu ha detto...

ciao Brù! difficle nn sapere più dov'è casa...chissà
ora sto un pò in
http://matrixwoman.blog.tiscali.it
a presto!

Rampo ha detto...

... e niente danza intorno ad un pentolone bollente?! ;) Ciao P!

Il Mari ha detto...

Una Bruja... in un cimitero... in una notte buia!!!

I cimiteri hanno il loro fascino.
Solitamente l'uomo ha paura a stare in mezzo ai morti, secondo me si dovrebbe essere più tranquilli in mezzo a loro che non tra i vivi, loro ormai riposano in pace.

S.B. ha detto...

Notte... cimitero.. PAJURAAA ! O_O

grazia ha detto...

..forti sensazioni per una dolcissima donna un pò strega :-)non conoscevo la storia della bimba che aspetta, sai nella mia antica terra ci sono migliaia di storie tramandate da generazioni sul culto dei morti e delle loro anime vaganti..però sinceramente non mi garba passeggiare di notte in un cimitero, non tanto per la paura...ma perchè purtroppo, nella mia città, di fronte al cimitero c'è un andirivieni niente male di nigeriane e & :-)
ti mando un affettuoso saluto

 
La Bruja - by Templates para novo blogger 2007