Una storia....

14 aprile 2007

Buongiorno....sono tornata!!!!

Si....dopo una settimana nella mia terra natia, sono tornata nella terra d'adozione....Non saprei assolutamente scegliere tra le due...in maniera diversa sono visceralmente legata ad entrambe...una mi ha formata, ha visto i miei primi passi, ha costruito le mie fondamenta, l'altra ha dato modo alla mia personalità di esprimersi...
La permanenza tra le colline e i monti della mia terra è stata molto intensa questa volta...il calore della mia famiglia mi ha proprio rigenerato....e inoltre ho avuto occasione di vivere emozioni intense, ho avuto un incontro inaspettato con un animale bellissimo, un capriolo credo....superbo...credo che i suoi occhi languidi e orgogliosi non li dimenticherò facilmente...
Sono stata molto in famiglia...specialmente la sera in cui davanti al camino si parlava tutti insieme...con i racconti di mamma e papà di cose strane e vecchie storie che i nonni una volta raccontavano ai nipoti...ne voglio raccontare una, molto particolare...riguardante le streghe...ovviamente...
Premetto che la mia mamma come dice sempre non crede in certe forze, non ci credeva quando le è capitata questa cosa, non ci crede ora, però, come dice sempre lei, è stata sottoposta a questa prova a cui non riesce a dare una spiegazione.
Anni 50...mio fratello era nato da un paio di mesi...bimbo bellissimo...una sera, mio papà andò al cinema, la mia mamma era rimasta sola a casa...in campagna allora non c'era ancora l'elettricità, quindi si usavano le candele...bene, la mia mamma, preparò mio fratellino per la notte, gli tolse i vestitini, li poggiò su una cassapanca, mise la candela sul suo comodino e la spense per dormire...Quando mio padre rientrò non trovò la candela al solito posto, e dovette spogliarsi al buio...La mattina quando mia mamma si alzò, la candela era introvabile, mio fratello dormiva al contrario nella culla ed era tutto attorcigliato tra le lenzuola e le coperte, scarmigliato...la mia mamma dice che fece fatica a tirarlo fuori dal lenzuolino e dalla coperta che lo stringevano...il letto era poi tutto striato di nero...quello del moccio della candela...e i vestitini di mio fratello non c'erano più....la mia mamma uscì allarmata con il bimbo in braccio e chiamò la mia nonna, donna particolare...con conoscenze ancestrali...lei per prima cosa lavò e purificò mio fratello, poi si lavò lei, ed entrò in camera....sotto il materassino della culla trovò i vestitini tutti attorcigliati con in mezzo la candela...
Chi aveva potuto fare ciò? Di certo non un gatto entrato furtivamente...secondo la mia nonna era stata una strega che voleva mio fratello...e allora contro il volere di mia mamma, a mio fratello fu preparato 'lu brehe', un amuleto fatto da mia nonna apposta per lui, con piccole cose racchiuse dentro un sacchettino di tela tessuta a mano dalla mia mamma contenente alcuni oggetti particolari....questo amuleto fu indossato da mio fratello a pelle per parecchi anni...e le streghe non tornarono più a fargli visita...
Paura eh?!?....Vi assicuro che la sera davanti al camino quando senti raccontare certe storie...anche se sei la persona più razionale di questo mondo...un brivido ti percorre la schiena...e voi....voi...ci credete alla Streghe?

10 Hanno subito L'Incantesimo:

Aly ha detto...

Un Demone come me che ha quasi tremila anni ha visto e conosciuto stuoli di streghe.
Non hanno mai potuto far nulla contro il vero Amore.
Questo ha messo K.O. anche me.
Un bacio da Aly
Passa dal mio tempio quando vuoi, ti aspetto.

Polix ha detto...

Visto che si parla di stregonerie, non avresti un filtro, qualcosa, per fare infatuare una strega da me , oppure, farmi dimenticare i suoi occhi intensi che mi fissano anche quando dormo?

Diego D'andrea ha detto...

Non credo alle streghe, ma adoro certe storie :-) ... come ti dicevo sul mio blog, sono sempre più convinto che i nostri "Abruzzi" non siano poi così lontani...
Ciao D

Gianni Nullo ha detto...

Una storia da brividi, una storia della terra delle Streghe, raccontata da una Strega, un passagio di sapienza, ecco una vera grande magia.

P.S. Per polix: una Strega non si infatua di nessuno, cattura a se le persone, le lascia sospese e non la puoi dimenticare, ma neppure avere, rassegnati.

Bruja ha detto...

Penso che la vita non sia solo quello che vediamo, tocchiamo o dimostriamo scientificamente...c'è tanto altro ancora...vogliamo chiamarla....Magia?
Caro Polix...l'incantesimo per conquistare la persona dei nostri desideri...io sì...lo conosco...ma non l'ho mai usato...mi è sempre bastato posare lo sguardo sull'oggetto del desiderio..:-)

Polix ha detto...

Avessi il tuo potere e il tuo ottimismo sarei felice.
Gianni, efettivamente penso veramente di essere stato stregato, speriamo passi in fretta.
Bruja, grazie per le belle parole lasciate sul mio blog, è sempre un piacere, purtroppo la conversazione per ora è solo frutto della mia immaginazione, chissà un giorno?? Ti terrò informata, Grazie ancora.

Mirko ha detto...

Io credo alle streghe, agli orchi, agli spiriti, i fantasmi, gli alieni....è negli umani che ci credo poco. Saluti:)

gabriella ha detto...

Ciao,
non credo alle streghe e roba simile, ma il racconto è talmente bello che mi sono calata nella situazione fino ad immaginare i colori.
Complimenti davvero!
Tornero'. G.

Gabry ha detto...

Ciao,
non credo alle streghe e roba simile, ma il racconto è talmente bello che mi sono calata nella situazione fino ad immaginare i colori.
Complimenti davvero!
Tornero'. G.

Lord Crespo di Svezia ha detto...

Ohilà, Bruja, piacere di conoscerLa :D
Io convivo con un ectoplasma, dunque...

Lord Crespo di Svezia

 
La Bruja - by Templates para novo blogger 2007